Skip to main content
Spettacoli teatrali

Van Gogh Café Opera Musical

Scritta e diretta da Andrea Ortis, “Van Gogh Café Opera Musical” è uno spettacolo che trae ispirazione dalle opere e dalla straordinaria vita del celebre pittore olandese 𝐕𝐢𝐧𝐜𝐞𝐧𝐭 𝐕𝐚𝐧 𝐆𝐨𝐠𝐡. Dopo la celebrazione dell’𝐚𝐧𝐧𝐢𝐯𝐞𝐫𝐬𝐚𝐫𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝟏𝟕𝟎 𝐚𝐧𝐧𝐢 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐧𝐚𝐬𝐜𝐢𝐭𝐚 𝐝𝐞𝐥 𝐠𝐞𝐧𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐚𝐫𝐭𝐢𝐬𝐭𝐚, la MIC – International Company riporta in scena una pièce teatrale ambientata in un café Chantant Parigino, nel quale la musica di un’orchestra dal vivo, il canto di un cast d’eccezione, la danza del corpo di ballo prendono vita e colore grazie anche ad emozionanti proiezioni 3D che rendono le opere di Vincent vive e meravigliosamente coinvolgenti.

Lo Scenario

In un’effervescente Parigi, artisti, letterati, studiosi si incontrano all’interno dei Café che, da locali di pura somministrazione e vendita di bibite, si trasformano in centri di grande fermento culturale frequentati da grandi intellettuali ed artisti dell’epoca.
Sono i celebri Café Chantant.
“Van Gogh Café Opera Musical” è ambientato, appunto, all’interno di un Café Chantant, in cui si può anche assistere a spettacoli di musica, canto e ballo dal vivo e racconta la vita di Vincent Van Gogh, secondo uno schema originalissimo e coinvolgente.

La Storia

“Van Gogh Café Opera Musical” si basa su l’intensa corrispondenza tra i fratelli VINCENT e THEO Van Gogh; oltre 903 lettere, raccolte in un unico volume. Questo libro fa il suo ingresso nel café grazie all’antiquario M. Louis Philippe ed ’è proprio  questo testo che contagia le anime dei protagonisti. L’antiquario racconta la vita di Vincent grazie alla curiosità e alla sottile insistenza del cameriere del locale, Luc, che desidera conoscere la storia del pittore Olandese che gli apre così simile alla sua. Pian piano tutti i protagonisti se ne innamorano, riconoscendo in quel libro il racconto delle personali proprie esistenze.

Tutto inizia con l’ingresso di Luc in un café che appare chiuso e dismesso da tempo, l’atmosfera è stantia e impolverata.
La fisionomia di quel luogo, per quanto ovattata dal tempo, dichiara, comunque, antichi fasti. L’uomo dopo essere entrato ed aver espresso con pochi gesti, la perfetta conoscenza del café, si siede ad uno dei tavolini presenti e ritrova proprio quel libro letto anni prima ed aprendolo l’atmosfera cambia e trasforma completamente la scena. Il café prende di nuovo vita, come se lentamente il tempo tornasse a circa cinquant’anni prima, proprio nel giorno della prima apertura.
Ballerine, musicisti ed artisti si preparano proprio al debutto serale scandendo la giornata tra prove ed amori, vivendo le emozioni, le confidenze da camerino, le competizioni tra ballerine, le colorate dinamiche umane dei musicisti e soprattutto, narrando il rapporto contrastato tra la cantante solista M.me Odile, ormai a fine carriera, ed una giovane cantante, M.lle Aline, aspirante al ruolo di protagonista. M.me Odile conduce tutto e tutti con grande sapienza e maestria ben conoscendo le dinamiche umane dell’esistenza, ma scoprendosi vulnerabile al fascino fanciullo e sognatore di Aline nella quale si rivede da giovane.
La Vita di Vincent contagia ogni abitante del cafè che trova in Vincent sé stesso.
Le loro vite si intrecciano a quella del pittore Olandese così tanto da sfumare i sottili confini tra realtà e immaginazione.

L’Allestimento

Il linguaggio si sviluppa su diversi binari che in maniera distinta e connessa portano alla luce l’animo di Vincent, la sua fiducia, i suoi tormenti, ma anche la sua smisurata capacità di amare e sognare. In tal senso la presenza di un’orchestra dal vivo (chitarre, violino, pianoforte, musette, percussioni e contrabbasso) accompagna con mille colori musicali tutto il racconto e la danza si muove su ambiti diversi, tra le corde suadenti del flamenco ed i ritmi espressivi della danza contemporanea. L’allestimento visivo, grazie ad animazioni 3d, fa vivere le opere di Vincent Van Gogh, che immergono il pubblico e gli interpreti in un ambiente incredibile dal forte impatto emozionale.

Conclusione

“Van Gogh Café Opera Musical” è la storia di uomini e donne, parallele a quella del grande pittore olandese, narrata tra fiducia e cadute, malinconie profonde e gioie debordanti, tra stimolanti amicizie e solitudini feroci. Lo sfondo musicale attraversa il racconto con la raffinatezza e la personalità dei più grandi parolieri e cantanti francesi, Edith Piaf, Charles Aznavour, Mireille Mathieu, Yves Montand.
“Van Gogh Café Opera Musical” è anime intrecciate, tempi saldati e sovrapposti, binari paralleli, forme espressive molteplici che allargano lo spazio del racconto dando il respiro che la cifra del grande pittore impone.
“Van Gogh Café Opera Musical” è uno spettacolo felicemente intriso dell’animo inquieto, nostalgico e inguaribilmente solitario di Vincent ma è allo stesso modo pervaso di speranza e desiderio, impastato dello stesso colore del suo creatore, spesso e materico, muscolare, carnale nel suo insofferente, ansioso e travagliato desiderio di vivere.


Trailer

Galleria


Dettagli

  • Testi e Regia di

    Andrea Ortis
  • Arrangiamento musicale di

    Antonello Capuano

  • Coreografie di

    Marco Bebbu

  • Scene di

    Gabriele Moreschi

  • Sound Designer

    Francesco Iannotta

  • Light-video Designer

    Virginio Levrio
  • Direzione Vocale

    Elisa Dal Corso

  • Costumi di

    Marisa Vecchiarelli

  • Stagione

    2023
    2025
  • Anno di produzione

    2023
  • Produzione

    MIC International Company

Date Spettacolo

coming soon